Most Popular


Be Familiar With the Taping Way to Seal your Valuables
The most crucial facet of product packaging ones great is toclose snug the item. The many weight from the carton ... ...





EUROPA/SVIZZERA - Prevenire e porre fine alla tratta di esseri umani: Giornata mondiale contro la tratta

Rated: , 0 Comments
Total hits: 19
Posted on: 08/05/18
Ginevra - La tratta degli esseri umani è una tragica forma di schiavitù contemporanea, che costituisce un crimine e una seria minaccia alla dignità umana e all'integrità fisica. In occasione della Giornata mondiale contro questo fenomeno che si celebra oggi 30 luglio, tra le iniziative intraprese emergono quelle delle Caritas europee e del Mediterraneo con un progetto, che prevede la realizzazione di una ricerca transfrontaliera, e che coinvolge due organizzazioni regionali e 9 Caritas nazionali .
Papa Francesco più volte ha denunciato questo flagello moderno. Ai partecipanti al 2° Forum Internazionale sulla schiavitù moderna, tenutosi a maggio 2018, ha detto: “di fronte a questa realtà tragica, nessuno può lavarsi le mani se non vuole essere, in qualche modo, complice di questo crimine contro l’umanità. Questo lavoro immenso, che richiede coraggio, pazienza e perseveranza, ha bisogno di uno sforzo comune e globale da parte dei diversi attori che compongono la società”.
Il Sovrano Ordine di Malta ha lanciato il suo appello ai governi e alla società civile per adottare misure per prevenire e porre fine alla tratta, proteggendo e assistendo vittime e sopravvissuti. “L’Ordine di Malta vuole sottolineare la necessità di rafforzare le sinergie, le partnership e le alleanze tra le diverse agenzie delle Nazioni Unite, organizzazioni regionali, organizzazioni non governative locali e internazionali e società civile, comprese le organizzazioni religiose” ha affermato in una nota pervenuta a Fides Albrecht Boeselager, Gran Cancelliere dell'Ordine.
“La schiavitù moderna con una cifra stimata di 150 miliardi di dollari di profitti illeciti all'anno, è una delle maggiori sfide dell'attuale economia globale”, ha dichiarato Michel Veuthey, ambasciatore a Ginevra per monitorare e combattere la tratta di persone.
Nel settembre 2015 la Direzione generale di statistica del Ministero della giustizia ha pubblicato un'indagine dalla quale è emerso che nel periodo 2013-2014, nei 28 Stati membri dell’Unione Europea sono state registrate 15.846 vittime . Tuttavia, data la complessità del fenomeno, ci sono validi motivi per ritenere che il numero effettivo delle vittime della tratta nell’UE sia in realtà significativamente più elevato.
Secondo i dati dell'Organizzazione Internazionale del Lavoro , quasi 21 milioni di persone nel mondo sono vittime del lavoro forzato, tra queste vittime della tratta per il lavoro e lo sfruttamento sessuale. Circa il 30% sono bambini e il 70% sono donne e ragazze. Si tratta di un problema globale che riguarda tutti i Paesi interessati, sia come paese di origine, transito o destinazione. L’OIL ha identificato le vittime di 152 nazionalità situate in 124 paesi del mondo e che attraversano fino a 510 flussi intraregionali e transnazionali. Nel 5% dei casi attraversano il mondo intero e hanno come vittime persone provenienti dalle regioni più povere dell'Asia orientale e meridionale e dall'Africa sub-sahariana.


>>

Comments
There are still no comments posted ...
Rate and post your comment


Login


Username:
Password:

forgotten password?