Most Popular


Be Familiar With the Taping Way to Seal your Valuables
áThe most crucial facet of product packaging ones great is toclose snug the item. The many weight from the carton ... ...





ASIA/MYANMAR - Il Cardinale Bo: “Grave preoccupazione per la tragedia dei Rohingya”

Rated: , 0 Comments
Total hits: 10
Posted on: 07/01/17
Yangon – “Sono un Pastore. Non sono un professionista della politica o del diritto internazionale. Sono commosso dalla sofferenza umana. Grazie a uno sguardo di fede, di giustizia con compassione, parlo contro ogni tipo di oppressione in questo paese. La immane sofferenza della popolazione Rohingya nello stato Rakhine Ŕ una delle mie grandi preoccupazioni. Questa preoccupazione Ŕ condivisa da Papa Francesco che ha sollevato la sua voce per i musulmani Rohingya”: lo afferma il Cardinale Charles Maung Bo, Arcivescovo di Yangon, in un messaggio diffuso a conclusione del mese del Ramadan e inviato all’Agenzia Fides.
Il Cardinale ricorda “il grande potenziale” e il “grande futuro” del Myanmar, che deve affrontare questioni cruciali come povertÓ, migrazioni forzate, forme moderne di schiavit¨, conflitti e spostamenti di popolazione, ma anche estremismo religioso e condizione delle minoranze.
“Continuiamo ad alzare la nostra voce per la minoranza dei Rohingya. GiÓ anni fa abbiamo indicato le cause di questa tragedia, abbiamo sollevato la questione all'Onu raccontando la terribile persecuzione da loro subita, come una cicatrice terribile sulla coscienza del nostro paese”.
E mente gli esperti in materia di diritti umani determineranno gli abusi e le violazioni dei diritti umani nello stato Rakhine e Kachin, Shan, e in tutto il Myanmar – e decideranno se si pu˛ parlare di "pulizia etnica", “crimini di guerra”, “crimini contro l'umanitÓ”, “genocidio” – il Card. Bo invita il governo del Myanmar a “lavorare con la comunitÓ internazionale per indagare sui crimini segnalati dall’Onu in modo veramente indipendente, che porti alla giustizia e ad accertare le responsabilitÓ”.
“Il Myanmar come nazione affronta molte sfide. Desideriamo che tutti parti perseguano il cammino della pace. Il mondo intero giudica il governo su come sono trattate le minoranze nello stato di Rakhine. Il governo del Myanmar deve allontanarsi da posizioni che non favoriscono la pace e offuscano la sua immagine nella comunitÓ internazionale. C’Ŕ bisogno di andare avanti per costruire una pace basata sulla giustizia”, afferma l’Arcivescovo di Yangon. “La pace Ŕ possibile. La pace Ŕ l'unica via”, conclude.


>>

Comments
There are still no comments posted ...
Rate and post your comment


Login


Username:
Password:

forgotten password?