Most Popular


Be Familiar With the Taping Way to Seal your Valuables
 The most crucial facet of product packaging ones great is toclose snug the item. The many weight from the carton ... ...





AMERICA/VENEZUELA - L'Arcivescovo di Caracas: il governo “invece di cercare il potere assoluto, risolva la terribile situazione”

Rated: , 0 Comments
Total hits: 27
Posted on: 02/26/18
Caracas – “Il governo, invece di stringere il cerchio antidemocratico contro il popolo venezuelano, dovrebbe piuttosto risolvere la terribile situazione economica della paralisi dei trasporti, dell'inflazione sfrenata, dei prezzi alle stelle, della fame e della mancanza di medicine" ha affermato il Cardinale Jorge Urosa Savino, Arcivescovo di Caracas, in una dichiarazione sull'attuale situazione del Paese, pervenuta a Fides, nella quale ha anche espresso la sua contrarietà sulla convocazione anticipata delle elezioni presidenziali, definendole "un oltraggio ai diritti politici dei venezuelani".
Ribadendo che i sacerdoti "non partecipano alla diatriba partitica, ma difendono e difenderanno i diritti della gente, con il dovuto rispetto per le autorità, e senza incitare alla violenza o alla ribellione politica", l'Arcivescovo di Caracas è tornato ad evidenziare la necessità di risolvere l'emergenza sociale che sta vivendo il Paese: "Invece di continuare a progredire nella conquista assoluta del potere - ha affermato con dolore il Cardinale - il governo dovrebbe preoccuparsi di fare in modo che i bambini non muoiano negli ospedali e che non ci siano bambini malnutriti, né che le persone muoiano per aver mangiato manioca avariata".
La situazione in Venezuela è sempre più drammatica, come confermato dal "National Survey of Living Venezuelan Population" realizzato da un team multidisciplinare di tre delle più importanti università del Paese: Università Simón Bolívar , Università Centrale del Venezuela e Università Cattolica Andrés Bello . "Siamo un paese che si è impoverito in modo generalizzato e che soffre di un enorme deterioramento della qualità della vita di tutti i suoi abitanti" ha dichiarato la sociologa María Gabriela Ponce, secondo la nota ricevuta dall'Agenzia Fides, presentando a Caracas il 21 febbraio i risultati dell'ENCOVI 2017.
L'indagine, condotta su 6.168 famiglie in tutto il paese tra luglio e settembre 2017, mostra che la povertà è cresciuta del 5,2% in un anno, passando dall'81,8% nel 2016 all'87% nel 2017. Ciò significa che quasi 9 famiglie su 10 non hanno le risorse per accedere ai beni minimi necessari e non possono pagare il loro cibo quotidiano. Inoltre circa 8,2 milioni di venezuelani consumano due o pasti al giorno o ancora meno, la maggior parte di scarsa qualità, con poche proteine, quindi 6 venezuelani su 10 hanno perso circa 11 kg di peso l'anno scorso a causa della fame.
Per quanto riguarda la violenza, secondo il sondaggio, i giovani sono le vittime principali: 43 giovani tra i 12 e i 29 anni muoiono ogni giorno nel paese. Il tasso generale degli omicidi è di 89 ogni 100 mila abitanti.
A ciò si aggiunge il 22% della popolazione che è stata vittima di qualche crimine durante l'anno, cioè 1 venezuelano su 5, e il 65% di loro ha preferito non denunciare alle autorità per la sfiducia nei confronti delle istituzioni. In termini di salute il sondaggio rileva che il 68% della popolazione venezuelana non ha assistenza sanitaria, con un aumento del 5% rispetto al 2016, e quasi il 20% rispetto al 2014. Un altro dato allarmante è che 4 bambini e adolescenti su 10, tra 3 e 17 anni , abbandona la scuola per diversi motivi, tra cui problemi di trasporto, i blackout o la mancanza di cibo.

Link correlati :Per maggiori informazioni sull'indagine (in spagnolo)

>>

Comments
There are still no comments posted ...
Rate and post your comment


Login


Username:
Password:

forgotten password?